Quali sono i lavori di giardinaggio da fare a settembre?

Solitamente quando si torna dalle vacanze estive, uno dei primi pensieri va proprio alle piante. Che si abbia un giardino o solo un piccolo balcone, poco importa. Sono sempre più numerosi coloro che si dedicano al giardinaggio ed alla creazione di orti urbani anche sul terrazzo di casa. Quindi, cosa fare a settembre per avere un giardino ed un balcone splendido in autunno?

  1. Allontanare i parassiti. Se al tuo ritorno hai trovato sulle piante verdi dei parassiti (afidi o acari), la prima cosa da fare è lavare la pianta sotto la doccia. Molti parassiti possono essere eliminati in questo semplice modo: gli afidi vengono allontanati dal getto, mentre il ragnetto rosso non tollera l’umidità. Procurati quindi un insetticida sistemico per limitare la diffusione ed eliminare le possibili larve.
  2. Riportare in casa le orchidee. Le piante che alla fine di primavera avevi messo all’esterno possono ora, prima che la temperatura si abbassi troppo (pensa a quella notturna soprattutto), essere rimesse al loro posto in casa. Con l’occasione, scegli un posto ben luminoso, lontano da fonti di calore ed approfittane per ottimizzarne l’esposizione.
  3. Rinvasare la stella di Natale. Settembre è il periodo giusto per rinvasare la stella di Natale che hai salvato dallo scorso anno; prepara un vaso appena più grande (due o tre centimetri di diametro in più sono sufficienti) e crea sul fondo uno strato di due centimetri di ghiaia o argilla espansa per il drenaggio. Utilizza poi del terriccio di tipo universale, leggero o eventualmente arricchito con una manciata di sabbia. Da questo mese, dalle 17 circa fino al mattino alle 8, metti quindi la pianta in un locale fresco e buio per fornire alla pianta le quindici ore di buio di cui necessita per rifiorire. In alternativa coprila con un panno nero
    per simulare l’assenza di luce. Tienila in queste condizioni per tutto il mese di ottobre. Poi la potrai esporre normalmente per
    vederla fiorire proprio per le feste natalizie.
  4. Portare a casa una nuova pianta. Se vuoi migliorare il tuo angolo verde domestico –le piante più sono e meglio stanno– preoccupati soprattutto della qualità del terriccio. Da questo dipende il pronto attecchimento e lo sviluppo futuro della pianta. Arricchisci sempre il terreno con un concime granulare a lenta cessione.
  5. Prendersi cura delle piante grasse. Passato il caldo estivo le piante grasse riprendono a vegetare. Per questo è utile in questo periodo fornire loro l’acqua di cui hanno bisogno, attendendo sempre che il terreno si asciughi prima di bagnare di nuovo, ma senza lesinare. Insieme all’acqua fornisci anche, ogni due settimane, del concime per piante grasse. Le piante possono stare all’esterno senza problemi: le ritireremo prima delle gelate.
  6. Ridurre le annaffiature. Sia le annaffiature che le concimazioni durante il mese di settembre dovranno
    diminuire leggermente seguendo il naturale rallentamento vegetativo dovuto all’abbreviarsi delle giornate. Annaffia solo quando la superficie del vaso appare asciutta. Per tutto il mese mantieni la frequenza di concimazione a una volta ogni due settimane. Dalla fine del mese dimezzerai.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Come preparare le piante all’arrivo dei mesi freddi?

VUOI RICEVERE LE MIGLIORI OFFERTE DELLA SETTIMANA?

Non aver paura. Non inviamo spam! Riceverai solo le offerte migliori

Sarei felice di sapere come la pensi

      Leave a reply

      Register New Account
      Reset Password