Alla scoperta delle erbe aromatiche e delle piante officinali

La Società Agricola Agri2C s.s. , ubicata nelle terre ciociare di Ferentino, è specializzata nella produzione di piante aromatiche ed officinali, quali tutte le tipologie del basilico, l’origano, la salvia, il rosmarino, la menta, il dragoncello, l’erba cipollina, il prezzemolo ed il timo. Le  accurate tecniche di coltivazione ed i costanti controlli effettuati in tutte […]

La Società Agricola Agri2C s.s. , ubicata nelle terre ciociare di Ferentino, è specializzata nella produzione di piante aromatiche ed officinali, quali tutte le tipologie del basilico, l’origano, la salvia, il rosmarino, la menta, il dragoncello, l’erba cipollina, il prezzemolo ed il timo.

Le  accurate tecniche di coltivazione ed i costanti controlli effettuati in tutte le fasi della produzione, dalla semina al confezionamento, assicurano un prodotto di grande qualità.

L’amore per le piante aromatiche unito alla ricerca, all’esperienza, allo studio danno origine a quella che è oggi una importante realtà: la coltivazione delle piante aromatiche a km0, le quali vengono raccolte al momento per garantire il vero e proprio sapore e mantenere la massima freschezza.

Le piante aromatiche della Società Agricola Agri2C s.s sono facili da coltivare. Selezionate tra le varietà più ricche di oli essenziali, si vendono principalmente in vaso o in vaschetta.

Pronte per essere coltivate e per decorare sia orti biologici sia terrazze, finestre e balconi.

Dalla coltivazione tradizionale ad un prodotto biologico certificato

7566f282-2f7a-4d18-95e5-26893b3ef260-e1549362670903 Alla scoperta delle erbe aromatiche e delle piante officinali

La Società Agricola Agri2C s.s. si dedica con costanza ed amore per la natura alla coltivazione di piantine aromatiche. L’esigenza dei clienti di avere un prodotto sano e naturale e l’impegno della stessa azienda per la realizzazione di un’agricoltura ecocompatibile nel rispetto dei processi naturali, hanno portato alla scelta di convertire tutta la  produzione di piantine in aromatiche biologiche certificate.

L’Azienda Agricola, pur non essendo ancora dichiarata biologica, utilizza per i trattamenti prodotti biologici ed omeopatici per la salvaguardia dell’ambiente e degli operatori.

La mission aziendale è quella di fornire un prodotto di altissima qualità, lavorato con metodi tradizionali, rigorosamente a mano.

Tutte le fasi del ciclo produttivo semina, taleaggio, invasatura, messa a dimora, potatura e consegna sono eseguite secondo rigidi protocolli che garantiscono efficienza e qualità.

Inoltre l’Azienda Agricola produce anche sia ortaggi freschi, sia cereali e frumenti.

Differenza principale tra piante aromatiche e piante officinali

Le piante aromatiche sono specie vegetali che contengono sostanze penetranti, le quali trasmettono particolari caratteristiche organolettiche capaci di aumentare l’appetibilità di alcuni alimenti.

Le piante officinali sono le specie botaniche dotate di proprietà terapeutiche (medicinali), organolettiche e cosmetiche.

Sul nostro Pianeta, sono note oltre ventimila varietà di piante utilizzate a scopi medicinali.

L’uso delle piante aromatiche in cucina

 

unnamed-3-e1549362773841 Alla scoperta delle erbe aromatiche e delle piante officinali

Le piante aromatiche dovrebbero essere sempre presenti nella nostra casa: in dispensa nella variante secca, in giardino o in balcone sotto forma di piantine delle diverse varietà in modo tale da garantirci in ogni momento  e nella giusta stagione delle foglie fresche.

Piante come basilico, rosmarino, prezzemolo, menta,  ci offrono un vantaggio non indifferente: quello di aromatizzare le pietanze in maniera del tutto naturale. In questo modo potremmo magari anche riuscire ad evitare un uso eccessivo di sale, condimento decisamente meno salutare.

Noi abbiamo avuto l’onore di effettuare una degustazione sensoriale grazie al rosmarino prodotto e coltivato dalla Società Agricola Agri2C s.s

Il rosmarino è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Labiate. Particolarmente diffuso nelle zone Mediterranee, è una pianta sempreverde.
Essendo una pianta arbustiva, può raggiungere dimensioni anche notevoli, formando vere e proprie siepi. Dal fusto ligneo, il rosmarino ha foglie aghiformi, di colore verde scuro, con la parte superiore lucida e quella inferiore opaca.

Dall’aroma particolare e caratteristico, del rosmarino si consumano sia i rami che le foglioline, che possono essere sia fresche che essiccate.

Il rosmarino ha un profumo veramente caratteristico, il quale lo rende ideale per aromatizzare diverse ricette, in particolare di carne e legumi: ottimo sul maiale, è spesso aggiunto nelle marinate di carne alla griglia. Ingrediente ideale per la pasta e fagioli, le zuppe di ceci e le patate, esistono anche molti tipi di pane e focacce al rosmarino.

In molte Regioni è diffusa l’usanza di aromatizzare l’olio e l’aceto inserendo un rametto di rosmarino nella bottiglietta.

Noi l’abbiamo reso protagonista di una ricetta che vi invitiamo a rifare.

Bocconcini di pollo al limone e rosmarino

unnamed-2-e1549443094933 Alla scoperta delle erbe aromatiche e delle piante officinali

 

Un secondo piatto leggero e profumato, preparato con petto di pollo a pezzetti, impanato nella farina di mais, la quale dona ai bocconcini una piacevolissima croccantezza esterna ed aromatizzati con succo di limone ed aghi di rosmarino fresco.

Ingredienti:

  • un petto di pollo intero
  • un limone biologico
  • 2-3 rametti di rosmarino fresco
  • olio extra vergine d’oliva q.b
  • sale, pepe q.b.
  • farina di mais bramata per impanare q.b.

Procedimento:

  • Tagliare il petto di pollo in pezzi abbastanza piccoli e, possibilmente, di uguali dimensioni (in modo che si cuociano uniformemente). Metterli in una ciotola, insieme ad un filo d’olio extra vergine d’oliva, qualche goccia di limone, sale, un pizzico di pepe e gli aghi di un rametto di rosmarino. Mescolare e lasciare marinare il pollo per una mezz’ oretta.
  • Mettere in un piatto un po’ di farina di mais ed impanare i bocconcini di pollo.
  • Scaldare l’olio extra vergine d’oliva in una padella e quando sarà ben caldo, mettere il pollo impanato ed altro rosmarino. Far rosolare a fuoco medio, girando i bocconcini il meno possibile per fare in modo che si formi la crosticina. Utilizzare un cucchiaio di legno per mescolarli, facendo attenzione a non rovinare l’impanatura. Quando cominceranno ad essere dorati, aggiungere il succo del limone e continuare la cottura.
  • Terminare il piatto con un altro pizzico di sale e di pepe.

Avete in mente di coltivare piantine aromatiche o acquistarle? Siete nel posto giusto!

Lascia un commento