Azienda agricola biologica BioLu

Tracciabilità, trasparenza e innovazione

L’Azienda Agricola BioLu nasce dalla fusione dell’azienda dei nonni, ormai abbandonata, e l’azienda dei suoceri, in fase di chiusura.

BioLu: coltivazione biologica certificata

Entrambe aziende tabacchivole. BioLu è un progetto di riconversione, dalla coltivazione convenzionale si è passati alla coltivazione biologica certificata; si stanno progressivamente riconvertendo le strutture, rimodellando gli spazi, riorganizzando le attrezzature.

Coltivazione di grani antichi Senatore Cappelli, risciola, farro monococco e Gentil Rosso

Viene ripresa l’attività cerealicola con la coltivazione di grani antichi come il Senatore Cappelli, la risciola, il farro monococco, il gentil rosso e sono state introdotte nuove colture come la lavanda, il lino, l’amaranto.

Vengono sperimentati nuovi prodotti come il sale di sedano (coltivato esclusivamente a Gesualdo AV recuperando antichi semi).

Le attività produttive hanno avuto inizio con la semina 2017, il programma aziendale si articola in due rami diversi, la coltivazione di grani antichi con relativa trasformazione in semole/farine, una linea di pastine e una linea di paste completamente lavorate a mano.

Coltivazione della lavanda

In associazione alla cerealicoltura si procede all’implementazione di impianti di piante officinali (1 ha di lavanda impiantato ad ottobre 2018).

BioLu: smart farm e agricoltura 4.0

Inoltre BioLu diventa una Smart Farm applicando un modello di Agricoltura 4.0, in cui diverse tecnologie digitali e nuove professionalità sono armonicamente impiegate per la creazione di un nuovo modello di filiera corta.

I punti cardine del nuovo modello di Agricoltura 4.0 di BioLu sono:

  • Gestione Aziendale Integrata Con Strumentazione IoT Per Il Controllo In Campo

Verranno installate 2 stazioni meteo con telecamere live con trasmissione dati su lunga distanza.  I dati trasmessi saranno analizzati e sintetizzati per la pianificazione delle colture, messa a dimora, coltivazione, raccolta, stock e logistica in e out. Verranno migliorate le condizioni di lavoro, resa, qualità produttiva, efficienza e sostenibilità non solo delle coltivazioni ma dell’intera filiera.

  • Differenziazione E Coordinamento Del Portafoglio Prodotti

Sono stati analizzati diversi studi circa l’attenzione dei consumatori , le loro abitudini alimentari.  Un rapporto di Response Media rileva che il 99% delle persone vuole trasparenza nei prodotti alimentari freschi, il 98% sui prodotti confezionati; inoltre per il consumatore la trasparenza significa sapere come è realizzato un prodotto.

In qualità di marchio alimentare trasparente daremo accesso a tutte le informazioni relative alle colture, alla trasformazione, al packaging in maniera “scientifica”.

  • Studio Del Packaging – Design Thinking – Ecosostenibilità

Il design del packaging è stato curato dal giovane designer italiano (irpino) Ivo Caruso che ben conosce la realtà in cui opera l’azienda e le idee su cui basa la propria filosofia aziendale. Ha impreziosito la scatola con elementi grafici dalle linee nette e pulite.

Il packaging è stato realizzato con NUOVI MATERIALI; Il pack delle farine è in cartoncino marrone biologico rivestito di PLA (acido poliattico derivante dal mais), completamente biodegradabile, compostabile  certificato DIN13432. Le pastine sono confezionate in bustine Nature Flex anch’esse biodegradabili e compostabili, alloggiate in scatoline di cartone ecosostenibile.

  • Posizionamento Sul Mercato

La scelta del posizionamento sul mercato è stata da subito netta e condivisa da tutta la filiera. La produzione di prodotti sani, di qualità certificati bio e completamente tracciati non devono essere ad esclusivo appannaggio delle classi alte della società. Si è optato ad una fascia di prezzi medi che permettano il consumo dei prodotti anche alle fasce meno abbienti.

  • Delineazione Delle Sinergie Tra Operatori Della Filiera

L’Azienda Agricola BioLu produce grani antichi, vengono moliti dal Molino De Furia e la pasta trasformata dal Pastificio Regina Blu. L’implementazione delle strutture Iot e Blockchain sono curate da xFarm, start up innovativa.

  • Implementazione TRACCIABILITA’ Di Tutta La Filiera In BLOCKCHAIN

La tracciabilità, la sicurezza alimentare sarà tracciata con tecnologia Blockchain. Si potranno consultare in totale trasparenza tutte le informazioni raccolte nella filiera.  Attraverso una pagina web i dati saranno sintetizzati e resi fruibili ottenendo un nuovo livello di trasparenza sui prodotti acquistati, sulla gestione ambientale, sulla gestione delle risorse umane. L’ottimizzazione della supply chain e la riduzione dei costi permetterà una gestione attenta ed una offerta non esclusivista.

  • Marketing E Storitelling

I consumatori avranno gli strumenti per prendere decisioni di acquisto più consapevoli. Attraverso un semplice smartphone si potrà scannerizzare il QR code sulla confezione. Così viene fornito ogni dettaglio su tutta la filiera, sul dove e come siano stati elaborati i dati, e su come siano arrivati fino allo scaffale da cui sono stati prelevati.

Agricoltura sostenibile per tutelare la natura

Con questo progetto vogliamo fare nostri gli intenti sottoscritti  all’ONU – Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile – attraverso l’agricoltura:

Siamo determinati a proteggere il pianeta dalla degradazione, attraverso un consumo ed una produzione consapevoli, gestendo le sue risorse naturali in maniera sostenibile e adottando misure urgenti riguardo il cambiamento climatico, in modo che esso possa soddisfare i bisogni delle generazioni presenti e di quelle future.”

Il progetto è un’opera di cambiamento del tessuto colturale e culturale dell’area. L’Azienda Agricola BioLu opera in un’area tradizionalmente tabacchivola. Le strutture e le attrezzature che vengono utilizzate sono state riconvertite e adattate alle nuove cultivar introdotte (grani antichi e piante officinali).

La trasformazione del prodotto e la proposta di nuove tecnologie, dati scientifici liberamente fruibili a supporto delle decisioni e pianificazioni colturali, la creazione di nuove relazioni e collaborazioni avrà un effetto moltiplicatore su tutto il tessuto sociale.

La generazione di valore ha già portato ad un impatto positivo con la creazione di nuovi posti di lavoro.

La comunità tutta sarà coinvolta in un modello in continua evoluzione

 

Vota e recensisci

Contattaci